Articles

Tesloop

Posted by admin

Affidabilità e costi operativi

Oltre a durare a lungo, i moderni veicoli elettrici connessi (EV) hanno bisogno di pochissima manutenzione. La natura della trasmissione elettrica è più vicina a un disco rigido portatile rispetto a un motore a combustione interna—nessun cambio di olio, nessuna cinghia dentata, nessuna guarnizione, nessuna trasmissione e, ad eccezione del liquido tergicristallo, nessun fluido da sostituire—solo rotazione costante. Ciò significa che i veicoli con centinaia di migliaia di miglia su di loro in grado di fornire un trasporto affidabile con poca manutenzione in corso diverso pneumatici.

A causa dei bassi requisiti di manutenzione, i costi operativi dei veicoli elettrici ad alto chilometraggio sono significativamente inferiori a quelli dei veicoli ICE. Ciò si traduce in un elevato chilometraggio connesso: i veicoli elettrici diventano più attraenti rispetto ai veicoli che hanno maggiori probabilità di avere problemi imprevedibili ad alto costo associati a motori ad alto chilometraggio. I costi operativi sono ulteriormente ridotti dal minor costo dell’elettricità, che nella maggior parte del mondo è meno della metà del prezzo del gas per miglio.

Feature Appeal

Forse tra tutti i suddetti fattori di ammortamento, quello che cambierà di più è il feature-appeal delle auto usate. Negli ultimi 30 anni, il ritmo dell’innovazione nelle nuove auto era—per gli standard tecnologici odierni-glaciale. Le nuove caratteristiche significative sulle auto erano rare. Ad esempio, alcune grandi innovazioni del passato come lo sblocco remoto, la frenata antibloccaggio, gli airbag e il bluetooth erano innovazioni relativamente grandi, ma il loro lento roll-out e il beneficio incrementale significava che non avevano un impatto significativo sui tassi di ammortamento.

Ora, le automobili stanno entrando nell’era digitale attraverso l’integrazione di una vasta gamma di sensori, potenza di elaborazione, connettività cloud e aggiornamenti software. Funzionalità di base viene aggiornato a ritmo rapido, e queste caratteristiche hanno un impatto drammatico, non solo su come i veicoli deprezzarsi, ma anche su come misurare questo deprezzamento per un dato veicolo.

Dal 2012, a partire dalla Model S, Tesla ha avuto la possibilità di implementare senza sforzo gli aggiornamenti software alle auto tramite una connessione cellulare integrata in ogni veicolo. Proprio come qualsiasi dispositivo Internet, le applicazioni in esecuzione sul veicolo possono connettersi a fonti di dati aggiornate dinamicamente, come quelle per la navigazione e le posizioni di ricarica. La possibilità di aggiornare il software in un veicolo creerà maggiore appeal per i veicoli connessi usati perché le funzionalità saranno nuove, simili a un vecchio telefono che esegue una nuova app.

Vale la pena notare che in alcuni casi, funzionalità come Autopilot (sistema di assistenza alla guida di Tesla) potrebbero aumentare il valore dell’auto nel tempo, compensando l’ammortamento fisico attraverso una maggiore funzionalità. Oggi una Tesla Model S del 2016 con 40.000 miglia e un sistema di autopilota potenziato a otto telecamere potrebbe essere venduta per 5 55.000, lo stesso prezzo di una nuova Mercedes classe E del 2018 con assistenza al conducente. Mentre alcuni potrebbero favorire leggermente la versione di Autopilot di Tesla oggi, nel giro di pochi anni, lo stesso veicolo dovrebbe funzionare radicalmente meglio a causa degli aggiornamenti software. Sarà probabilmente possibile aggiornare il processore del veicolo (per un costo modesto) per migliorare ulteriormente le prestazioni e la sicurezza. D’altra parte, è improbabile che la Mercedes classe E 2018 sarà in grado di aggiornare le sue funzionalità di assistenza alla guida, e quindi sperimenterà un deprezzamento più rapido man mano che le nuove funzionalità verranno rilasciate nelle nuove auto Mercedes.

Oggi, il mercato dei veicoli Tesla ad alto chilometraggio con otto telecamere è molto limitato. Come persone cominciano a cercare l’hardware autopilota più conveniente e di alta qualità, questa domanda può aumentare il valore di queste vetture nel corso del tempo. Allo stesso tempo, il valore dei veicoli Tesla senza il sistema autopilota a otto telecamere potrebbe essere diminuito a causa di una minore domanda da parte dei consumatori.

Piattaforme di condivisione e potenziale di flusso di cassa

Al di là degli attributi fisici dell’auto, le reti emergenti connected-EV avranno probabilmente un impatto sul valore dei veicoli usati in un modo mai visto prima. I servizi di oggi come Turo e Getaround consentono ai proprietari di veicoli di elencare le loro auto in affitto. Questo crea potenziale per il flusso di cassa, anche se con l’onere del lavoro di un side-trambusto.

Con l’avanzamento della connettività dei veicoli e l’evoluzione delle piattaforme cloud come la rete Carmiq di Tesloop, sarà sempre più facile arruolare auto connesse in flotte di noleggio virtuali che consentono una manutenzione pratica e un servizio clienti. Oggi, Tesloop con sede in California affitta veicoli modello X che hanno oltre 250.000 miglia per Los 1.400 – $1.575 al mese a Los Angeles. Queste auto sono attraenti per i conducenti di passaggi auto perché si qualificano per i servizi di livello” Luxe “e” Nero ” e il chilometraggio sulle auto non influisce sul loro potenziale di guadagno.

Related Post

Leave A Comment