Articles

Stimolazione magnetica transcranica a impulso singolo (STMS)

Posted by admin

Aggiornamento marzo 2021: un nuovo gruppo di investitori ha acquistato eNeura e sta lavorando per rendere la sTMS disponibile per le persone con emicrania nel Regno Unito.

Per gli utenti esistenti è prevista una guida dettagliata del paziente a breve. Ad interim si prega di contattare [email protected] per avere la tua prescrizione rinnovata.

Introduzione

La stimolazione magnetica transcranica a impulso singolo (STMS) è un’opzione di trattamento dell’emicrania sicura, non invasiva e non farmacologica. Si tratta di posizionare il dispositivo sTMS contro la parte posteriore della testa per meno di un secondo per fornire un brevissimo impulso magnetico pre-impostato. sTMS è progettato per l’auto-amministrazione e l’autogestione a casa, al lavoro e in viaggio.

sTMS è giusto per me?

I farmaci potrebbero non essere il trattamento giusto per tutti con emicrania. Molti pazienti hanno più comorbilità che possono rendere le interazioni farmacologiche un problema importante. I pazienti in età fertile possono scegliere di evitare i farmaci. Si consiglia ai pazienti con malattie cardiache di non assumere triptani e semplici antidolorifici potrebbero non funzionare. sTMS fornisce un’alternativa efficace quando i farmaci possono non essere efficaci, non sono tollerati o sono controindicati.

Come funziona sTMS per alleviare e prevenire l’emicrania?

Il sTMS mini è posizionato nella parte posteriore della testa per meno di un minuto, generando un concentrato, singolo impulso magnetico che induce una lieve corrente elettrica nella parte posteriore del cervello. Il numero di impulsi può essere ripetuto come prescritto da un neurologo. Senza disagio, l’impulso genera correnti lievi nel tessuto cerebrale che si ritiene interrompano l’attività cerebrale associata all’emicrania.

sTMS è un sistema avanzato di trattamento dell’emicrania che può funzionare senza farmaci e non causa gravi effetti collaterali.

Disponibilità di STMS

Nel gennaio 2014 l’Istituto nazionale per l’eccellenza della salute e della cura (NICE) ha pubblicato una guida sulla stimolazione magnetica transcranica per il trattamento e la prevenzione dell’emicrania.

NICE raccomanda che sTMS deve essere utilizzato solo per il trattamento dell’emicrania sotto la cura di uno specialista di mal di testa. Puoi saperne di più su come essere indirizzato a uno specialista nelle nostre informazioni sulle cliniche di emicrania.

Il finanziamento NHS per sTMS può essere considerato da un CCG attraverso una richiesta di finanziamento individuale (IFR) o un programma di sviluppo di servizi di neuromodulazione. Per tutti i nuovi pazienti STMS, il finanziamento NHS è disponibile presso la clinica di neuromodulazione presso Guys & St Thomas NHS Trust e richiede un rinvio GP. L’accesso è disponibile per tutti i pazienti in Inghilterra. In alternativa, i pazienti possono autofinanziare questo trattamento.

sTMS evidenze scientifiche

Evidenze da studi clinici hanno dimostrato che STMS può ridurre la gravità e/o la frequenza degli attacchi di emicrania in alcune persone:

Uno studio multicentrico randomizzato controllato di sTMS in 164 pazienti con emicrania con aura ha riportato il 39% dei pazienti con livelli di dolore a due ore. Il tasso senza dolore a 24 ore era 29% e a 48 ore 27%. In uno studio separato, tre quarti dei pazienti con emicrania che hanno trattato ripetutamente con STMS hanno avuto una riduzione della frequenza del mal di testa, anche quelli con emicrania cronica. I risultati sono sia statisticamente significativi che clinicamente significativi.1

Un programma pilota post-mercato del Regno Unito con STMS ha mostrato che dei 190 pazienti intervistati il 62% ha riportato sollievo dal dolore. A tre mesi, c’è stata una riduzione dei giorni di mal di testa mensili per l’emicrania episodica da 12 a 9 giorni e per l’emicrania cronica, una riduzione da 24 a 16 giorni. Una riduzione del numero di giorni di cefalea per attacco è stata riportata in 102 pazienti su 185 che riportavano dati di durata a 12 settimane. La riduzione media è stata una diminuzione media da 2,2 giorni a 0,7 giorni per attacco. Non si sono verificati eventi avversi gravi o imprevisti.2

Uno studio statunitense di osservazione post-mercato sull’emicrania (studio SPOSUSE) è stato condotto presso otto principali centri di cefalea degli Stati Uniti su 132 pazienti con emicrania. I pazienti che hanno seguito il protocollo di uso quotidiano del dispositivo sTMS hanno riportato una riduzione media da nove giorni di cefalea al mese a sei giorni dopo il trattamento. Non sono stati riportati eventi avversi gravi durante lo studio.3

Un documento di economia della salute ha confrontato il costo annuale al NHS dei pazienti che utilizzano la tossina botulinica di tipo A per iniezione (Botox®) a quelli che utilizzano STMS per il trattamento dell’emicrania cronica. Lo studio ha rilevato che il costo annuale esteso per i pazienti per i quali la STMS è efficace (53,7%) è significativamente inferiore (£386) per sTMS (£1361) rispetto a quelli che ricevono trattamenti Botox trimestrali (£1747).4

  1. Lipton, R. B., Dodick, D. W., Silberstein, S. D., Sapper, J. R., Aurora, S. K., Pearlman, S. H., Fischell, R. E., Ruppel, PL, Goadsby, PJ (2010). Stimolazione magnetica transcranica a singolo impulso per il trattamento acuto dell’emicrania con aura: uno studio randomizzato, in doppio cieco, a gruppo parallelo, controllato da sham. Lancet Neurology, 9(4): 373-380. Doi: 10.1016 / s1474-4422 (1)70054-5.
  2. Bhola, R., Kinsella, E., Ahmed, F., Goadsby, PJ (2014). Aggiornamento del programma pilota post-mercato del Regno Unito con stimolazione magnetica transcranica a singolo impulso (STMS) per il trattamento acuto dell’emicrania. Il giornale di mal di testa e dolore, 15 (suppl 1), M2. Doi: 10.1186 / 1129-2377-15-S1-M2.
  3. Starling, A. J., Tepper, S. Nel 2017 è stato pubblicato il primo album in studio della band, “The World”, pubblicato nel 2017. Uno studio multicentrico, prospettico, a braccio singolo, in aperto, post-mercato, osservazionale per valutare l’uso di STMS nella riduzione dell’emicrania (Studio ESPOUSE). Abstract presentato alla 69a riunione annuale dell’American Association of Neurology tenutasi a Boston, Massachusetts.
  4. Bruggenjurgen, B., Baker, T., Bhogal, R., e Ahmed, F. (2016). Impatto sui costi di un dispositivo portatile non invasivo per l’auto-somministrazione del paziente di emicrania cronica in un ambiente del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito. SpringerPlus, 5: 1249. Doi: 10.1186 / s40064-016-2924-8.

Related Post

Leave A Comment