Articles

Quasi un testimone oculare: lo studente UW-Madison ha lasciato Sterling Hall poche ore prima dell’esplosione

Posted by admin

Michael Molnar accredita un distributore automatico difettoso per avergli salvato la vita.

Lo studente laureato era un nottambulo, preferendo dirigersi verso il suo ufficio Sterling Hall nel tardo pomeriggio e lavorare al mattino presto, a volte fino alle 5 del mattino. In procinto di entrare nel quarto anno dei suoi studi di astronomia, Molnar era in fase di completamento della sua tesi nell’estate del 1970, che si aspettava di finire in ottobre.

Intorno alla mezzanotte di agosto. 24, Lo stomaco di Molnar brontolò così si avventurò in una sala studenti e bloccato alcune monete nella fessura distributore automatico. La macchina si è inceppata.

Molnar ha discusso se lavorare attraverso la fame o tornare alla casa di Gilman Street che ha condiviso con altri studenti grad.

Il suo appetito ha vinto.

Mike Molnar in un osservatorio nel campus nel 1968. MIKE MOLNAR ▲

Il 24enne mangiò un panino a casa e andò a letto presto, svegliandosi brevemente a quello che pensava fosse un temporale e tornando a dormire.

Un compagno di stanza irruppe nella camera da letto di Molnar intorno alle 7 del mattino e tirò un sospiro di sollievo alla vista di lui.

“Grazie a Dio sei qui perché hanno appena fatto saltare in aria il tuo edificio”, gridò il compagno di stanza.

Molnar corse di nuovo al campus e vide i segni carbonizzati e le macchie di fumo intorno alla finestra del suo ufficio. Un vicino membro della facoltà gli consegnò i resti della sua tesi, che apparentemente aveva preso fuoco e volato fuori dall’edificio durante l’esplosione.

Quasi tutte le ricerche di Molnar furono distrutte. Ha lavorato tutto il giorno per i prossimi mesi per rifare il lavoro e alla fine si è laureato un po ‘ più tardi del previsto. Alcuni altri ricercatori hanno anche perso i loro dati e documenti durante l’esplosione. Un professore di fisica ha perso il lavoro della sua vita e si è scoraggiato, ha detto Molnar.

“Così tante carriere sono state colpite se non distrutte da questo bombardamento”, ha detto.

Mezzo secolo fa, Sterling Hall Bombing ha lasciato il segno su Madison e il mondo

Molnar ha continuato a diventare un professore di astronomia, ma l’esperienza instillato in lui un senso di cautela e gratitudine.

“Ho sentito che avrei potuto essere io”, ha detto. “Questo è qualcosa che è sempre con me. Sono stato fortunato. Ho perso così tanto-i miei libri e le note dei corsi-ed è stata una battuta d’arresto importante per me. Ma mi sento molto, molto fortunato per essermene scampato.”

Molnar è stato lasciato di nuovo in Sterling Hall nell’autunno del 1970 per recuperare i suoi effetti personali. È stata un’esperienza inquietante, ma qualcosa di piccolo nel suo viaggio gli è rimasto.

C’era il distributore automatico, ancora bloccato.

Related Post

Leave A Comment