Articles

Principessa Sophia Dorothea la Regina senza corona di gran Bretagna

Posted by admin
Jacob Ferdinand Voet (1639-1689) — Ritratto di Sofia Dorotea di Celle 2

Principessa Sofia Dorotea di Celle

Questa è la storia di un caso sconvolgente di una Principessa che è stata sposata contro la sua volontà, spinto da suo marito divorziato, e poi imprigionato per 33 anni.

La principessa Sofia Dorotea di Brunswick-Lüneburg non ha avuto un buon inizio nella vita; è nata illegittimamente; figlia dell’amante di lungo corso di suo padre, Eleonore d’Esmier d’Olbreuse, contessa di Williamsburg (1639-1722) il 15 settembre 1666.

Suo padre, il principe Giorgio Guglielmo, duca di Brunswick Lüneburg, alla fine fece la cosa giusta e sposò la sua amante che ebbe l’effetto di legittimare il suo unico figlio.

Sofia Dorotea aveva dieci anni quando divenne erede del regno di suo padre, il Principato di Lüneburg in Bassa Sassonia e questo la rese una prospettiva matrimoniale molto attraente.

Come sua madre, la principessa Sophia-Dorothea era attraente e vivace. All’età di sedici anni, sposò suo cugino, Giorgio Luigi di Hannover, il futuro re di Gran Bretagna e Irlanda, nel 1705. Quando le fu detto della partita Principessa Sophia Dorothea gridò, ” Non voglio sposare il muso di maiale!”

George 1

Giorgio I di Gran Bretagna

Nemmeno il ventiduenne George Louis era entusiasta della partita; aveva già un’amante ed era felice della sua vita da soldato.

Anche se era un principe era brutto e noioso, anche a sua madre non piaceva.

Per i suoi dolori, Giorgio Luigi ricevette una bella dote e gli fu concesso il regno di suo suocero alla sua morte; la principessa Sofia-Dorotea rimase senza un soldo.

L’infelice coppia si stabilì a Leine Palace ad Hannover dove la principessa Sophia Dorothea era sotto la supervisione della sua odiosa zia, la duchessa Sophia, e spiata dalle spie di suo marito quando era via in campagna.

Nonostante la loro infelicità, la coppia ha prodotto due figli; George Augustus, nato nel 1683, che in seguito divenne re Giorgio II di Gran Bretagna e una figlia nata nel 1686 quando la principessa Sofia Dorotea aveva vent’anni.

Sophia von Kielmansegg, Contessa di Darlington

Sophia Charlotte von Keilmannsegg.

Dopo aver avuto due figli, George si allontanò sempre più dalla moglie trascorrendo più tempo con i suoi cani e cavalli e le sue notti con la sua amante, la figlia sposata dell’amante di suo padre, una donna chiamata Sophia Charlotte von Keilmannsegg, che si diceva fosse la sorellastra di George Louis.

Addolorata, sola e infelice, la principessa Sophia Dorothea trovò un amico nel conte svedese Philip Christoph von Königsmarck, (1665-1694) che era un soldato nell’esercito hannoveriano. Filippo era un anno più vecchio della principessa Sophia Dorothea e l’antitesi del suo brutto marito rozzo.

La principessa Sofia Dorotea non era una santa. Era irascibile e raramente discreta. La sua scelta di Von Königsmarck come amante non è stata la migliore. Königsmarck era un affascinante gigolò e l’ex amante dell’amante di suo suocero, la Contessa di Platen e la Contessa aveva una natura gelosa.

Königsmarck e la principessa Sophia Dorothea iniziarono una storia d’amore di incontri clandestini e amore fisico facilitati dalla corrispondenza codificata attraverso un fidato intermediario. La loro storia d’amore non rimase segreta a lungo. Nel 1692 la duchessa di Platen presentò una raccolta della loro corrispondenza al suocero della principessa Sofia Dorotea, l’elettore di Hannover.

Contessa Platen

Contessa di Platen

Von Königsmarck fu bandito dalla corte di Hannover, ma presto trovò una posizione nella vicina corte di Sassonia dove una notte, quando era nel profondo delle sue coppe, lasciò scivolare lo stato delle cose nella camera da letto reale della casa di Hannover. George Louis venne a conoscenza di ciò che era stato detto e la mattina del 2 luglio 1694, dopo un incontro con Sophia a Palazzo Leine, Königsmark fu sequestrato e portato via.

La principessa Sophia-Dorothea non vide mai più il suo amante. George Louis divorziò nel mese di dicembre e all “inizio dell” anno successivo lei è stata confinata a Schloss Ahlden una casa signorile sulla brughiera di Lüneburg in Bassa Sassonia. Rimase lì per il resto della sua vita. I suoi figli le furono portati via e lei fu costretta a vivere da sola. Era probabilmente una delle donne reali più sfortunate della storia.

Nell’agosto 2016, uno scheletro umano è stato trovato sotto il Leineschloss (Palazzo Leine, Hannover) durante un progetto di ristrutturazione; si ritiene che i resti siano quelli del conte svedese, Philip Christoph von Königsmarck, (1665-1694).

Sofia Dorotea nel 1686. Philip Christoph von Königsmarck 5

Philip Christoph von Königsmarck (1665-1694)

La storia mostra che quando la principessa Sophia Dorothea morì nel 1726 aveva trascorso 33 anni nella sua prigione. Prima di morire ha scritto una lettera a suo marito, maledicendolo per il suo trattamento di lei. Un furioso George proibì qualsiasi lutto a Hannover ea Londra. George I morì poco dopo.

La contessa di Platen e Giorgio I furono sospettati dell’omicidio di Von Königsmarck sia dalla principessa Sofia-Dorotea che dai suoi figli. La Contessa fu scagionata da qualsiasi coinvolgimento nella morte di Von Königsmark dalle confessioni sul letto di morte di due dei suoi scagnozzi, così su ordine del quale Von Königsmarck incontrò la sua morte rimane uno dei misteri della storia.

Quello che sappiamo è che suo figlio Giorgio II non ha mai perdonato suo padre per il suo trattamento di sua madre.

Related Post

Leave A Comment