Articles

Orchidea esiste per salvare la vita degli uomini dai tumori del testicolo, della prostata e del pene attraverso la ricerca pionieristica e la promozione della consapevolezza

Posted by admin

Come tutti i tumori che vengono trattati e potenzialmente curati c’è sempre il rischio che il cancro ai testicoli possa tornare. La maggior parte del cancro ai testicoli tende a ripresentarsi entro 2 anni dopo il trattamento iniziale.

Dopo il trattamento iniziale per il cancro ai testicoli gli uomini sono monitorati molto attentamente fino a 10 anni. Durante i primi anni questo includerà esami del sangue regolari come marcatori tumorali, TAC e visite cliniche. Qualsiasi possibile recidiva del cancro sarà identificata di solito molto rapidamente e verrà avviato un ulteriore trattamento. Se il cancro ai testicoli si è ripresentato nel testicolo sano, ciò significa che verrà eseguita un’ulteriore orchidectomia o molto raramente un’orchidectomia parziale. Se il cancro ai testicoli si è ripresentato in aree del corpo come i linfonodi, sarà necessaria un’ulteriore chemioterapia per trattarlo.

Per saperne di più sul cancro ai testicoli ricorrenti clicca sul link video qui sotto.

A volte può essere suggerito di utilizzare una dose più elevata di chemioterapia rispetto a quella precedentemente utilizzata. Per proteggere il corpo dalla possibilità di effetti collaterali può essere raccomandato un trattamento chiamato chemioterapia ad alte dosi con supporto di cellule staminali.

Per saperne di più su questo trattamento clicca sul link video qui sotto.

Gli uomini dovrebbero sempre ricordare che anche se il cancro ai testicoli si è ripresentato ci sono tutte le possibilità di cura con un ulteriore trattamento.

Studi clinici

Ad alcuni uomini potrebbe essere offerta la possibilità di prendere parte a uno studio clinico che potrebbe utilizzare una nuova combinazione di chemioterapia.

Per ulteriori informazioni sugli studi clinici, fare clic qui e vedere il video qui sotto.

Related Post

Leave A Comment