Articles

I primi 6 strumenti di sourcing è necessario considerare per il reclutamento

Posted by admin

Non è un segreto che il reclutamento è impegnativo. Ed è tanto importante quanto difficile. Con vari studi evidenziando il costo di un cattivo noleggio, è fondamentale—non solo per le prestazioni come reclutatore, ma per il successo della vostra intera azienda—che si ottiene nel modo giusto. Quindi è importante scavare il tuo bene prima della tua sete. Ciò significa costruire un pool di candidati di talento prima di averne bisogno.

Per fortuna, hai diversi strumenti a tua disposizione per aiutarti a farlo, come gli strumenti di sourcing. Un buon strumento di sourcing può essere una parte potente del vostro arsenale di reclutamento.

Che cos’è uno strumento di sourcing?

Uno strumento di sourcing è qualsiasi cosa tu usi per costruire e curare il tuo pool di candidati. Sono molto utili per le aziende che alimentano attivamente i pool di candidati indipendentemente dai posti vacanti attuali. Quando si presentano posti vacanti, queste aziende conoscono già il tipo di persona che vogliono reclutare e hanno un pool di potenziali candidati da cui attingere prima ancora di pubblicare il lavoro.

L’uso riuscito di strumenti come questi richiede di pensare a che tipo di candidati stai cercando e iniziare a costruire un database di potenziali fit (anche quando non stai assumendo). Ma può essere valsa la pena lo sforzo supplementare.

Ad esempio, supponiamo che un’azienda abbia un congedo dipendente importante bruscamente. Se devono iniziare da zero, potrebbe volerci molto tempo per trovare il dipendente giusto e imbarcarli. D’altra parte, se l’azienda è stata proattiva nel coltivare un pool di candidati, può generare rapidamente una rosa di candidati da invitare per le interviste.

Questo allevia una quantità incredibile di pressione per condurre il processo di reclutamento completo il più rapidamente possibile.

E più velocemente puoi reclutare qualcuno, prima il tuo candidato può dare preavviso al loro attuale datore di lavoro. Che porta ad un divario più breve tra qualcuno lasciando e si riempire la loro posizione.

Mentre questo suona sorprendente in teoria, è un processo che devi impegnarti a lungo termine se vuoi che funzioni. Gli strumenti di sourcing sono proprio questo: uno strumento. Possono svolgere un ruolo in una strategia più ampia di reclutamento in corso, ma non faranno il lavoro per te.

Come funzionano gli strumenti di sourcing?

In generale, gli strumenti di sourcing consentono di cercare potenziali candidati in base a una varietà di criteri, tra cui:

  • Ruoli attuali o passati.
  • La società per cui lavorano attualmente-alcune aziende costruiscono la loro strategia di reclutamento su una base di reclutamento da parte dei concorrenti!
  • Competenze tecniche.
  • Titoli di studio generali o qualifiche specialistiche specifiche.
  • Esperienza di lavoro con software specifici o su particolari tipi di progetto.

Alcuni strumenti di sourcing si rivolgono specificamente ai candidati in campi specifici. Ad esempio, possono concentrarsi esclusivamente sui candidati per i ruoli IT. L’utilizzo di questi strumenti può essere utile in quanto inizierai con candidati che stanno già lavorando o cercano opportunità nel tuo settore. È quindi possibile applicare qualsiasi ricerche e filtri è necessario restringere la ricerca in modo appropriato.

Sourcing candidati attivi e passivi con strumenti di sourcing

Nel 2015, l’elenco definitivo delle statistiche di assunzione di LinkedIn ha rilevato che, in media, il 30% della forza lavoro globale è costituito da candidati attivi (persone che stanno attivamente cercando un nuovo ruolo) in un dato momento.

Esistono strumenti di sourcing che consentono di distinguere tra candidati attivi e passivi (non sono attivamente alla ricerca di un nuovo ruolo). Tieni presente che, mentre i candidati passivi potrebbero non voler cambiare datore di lavoro, potrebbero comunque essere aperti a discutere di nuove opportunità. Anche se non lo sono, costruire una relazione con loro ora può mettere la tua azienda in cima alla lista quando guardano al futuro.

I candidati a cui dai priorità dovrebbero essere basati sulle tue attuali esigenze. Stai cercando di riempire un posto vacante attuale? O stai solo costruendo un pool di candidati di talento per coltivare per i futuri posti vacanti?

Se hai un bisogno immediato, i candidati attivi sono la soluzione migliore, ma puoi lanciare una rete più ampia quando stai operando a pieno regime.

Scegliere lo strumento di sourcing giusto

Mentre i potenziali vantaggi dell’utilizzo di strumenti di sourcing sono chiari, è comunque necessario assicurarsi di scegliere lo strumento giusto per soddisfare la vostra strategia di reclutamento. Diamo un’occhiata ad alcuni strumenti di sourcing gratuiti ea pagamento si potrebbe prendere in considerazione.

Strumenti di sourcing

I primi 3 strumenti di sourcing gratuiti

Se stai lavorando su un budget limitato, strumenti di sourcing gratuiti ti aiuteranno a creare liste e nutrire i candidati senza un enorme investimento finanziario. E molti degli strumenti disponibili non richiedono la registrazione, il che significa che puoi facilmente testarli per vedere come funzionerebbero nel tuo processo di reclutamento. Oppure potresti semplicemente usarli con parsimonia e come mezzo per ottenere un’istantanea dell’attuale panorama delle assunzioni nel tuo settore prima di intraprendere la tua campagna di assunzione.

Recruit’Em

Recruit’Em, precedentemente noto come RecruitIn, è uno strumento di sourcing completo ma facile da usare. L’aspetto più attraente di Recrut’Em è che è stato il frutto di un reclutatore digitale. Affronta molte delle sfide del mondo reale che dovete affrontare quando sourcing candidati e ti dà i dati necessari per costruire il vostro pool di candidati.

Recruit’Em sfrutta l’indice di Google di pagine di profilo da sei piattaforme e ti aiuta a generare un database completo di potenziali candidati. La tua ricerca restituirà profili da LinkedIn, Dribble, GitHub, Xing, Stack Overflow e Twitter. Tuttavia, non è possibile effettuare ricerche su tutte le piattaforme contemporaneamente perché ogni opzione contiene campi di ricerca diversi.

Recrut’Em è 100% gratuito. Non è necessario registrarsi e non ci sono nemmeno annunci sul sito web! Inoltre, Recrut’Em ha anche un ottimizzatore di annunci di lavoro gratuito che genererà suggerimenti per le parole chiave da includere nei tuoi annunci, in base ai dati di ricerca dei candidati.

Pro:

  • Ha un’interfaccia semplice e facile da usare, è possibile ottenere risultati in pochi secondi.
  • Si concentra su un numero minore di filtri, rendendo le ricerche facili da configurare.
  • Consente la ricerca di profili da numerose piattaforme.

Contro:

  • Utilizza la ricerca di Google, quindi eventuali potenziali candidati che hanno impostato i loro profili su privati non verranno visualizzati.
  • Reindirizza alla ricerca Google, il che significa che è ancora necessario copiare e incollare gli URL in un foglio di calcolo per costruire un database candidato.
  • Non offre un modo per distinguere tra candidati attivi e passivi.

OctoHR

OctoHR si chiama GitHub per i reclutatori. Si tratta di un’estensione gratuita per il browser Google Chrome (scusate gli utenti di Firefox), quindi tutto quello che dovete fare per utilizzare OctoHR è andare al sito web in Chrome e aggiungere l’estensione. OctoHR ti consente di cercare GitHub— da qui lo slogan – — e raccogliere informazioni sulle aree di competenza dei potenziali candidati e sui loro indirizzi e – mail.

Dato l’ambito specifico di OctoHR, questo è un ottimo strumento da utilizzare se stai reclutando ruoli di sviluppo software. Una delle sue caratteristiche di ricerca più significative è la possibilità di cercare i candidati in base al loro numero di seguaci GitHub. Questa opzione ti offre in modo efficace un mezzo per trovare esperti di sviluppo raccomandati e sottoposti a revisione paritaria!

Non è necessario rinunciare al proprio indirizzo e-mail per utilizzare OctoHR e il software antivirus lo elenca come sicuro e protetto.

Pro:

  • Funziona come un’estensione non invasiva di Google Chrome.
  • Ti consente di cercare candidati in base a follower o repository GitHub.
  • Condivide l’indirizzo email del candidato.

Contro:

  • Ti limita alle ricerche GitHub.
  • Consente solo la ricerca di competenze in un linguaggio di codifica alla volta, anche se è possibile vedere altre competenze di codifica nei profili dei candidati.
  • Non offre un modo per costruire rapidamente una lista di candidati.

Shapr

Shapr è molto diverso da Recrut’Em e OctoHR. È più uno strumento di networking che uno strumento di reclutamento. Tuttavia, come con LinkedIn, se si desidera utilizzarlo specificamente per il reclutamento, è possibile regolare le ricerche di conseguenza. Per utilizzare Shapr, è necessario registrarsi. Quindi avrai la possibilità di utilizzare la piattaforma nel tuo browser web o scaricando l’app.

Shapr ti abbina a persone con interessi comuni, in base ai contenuti del tuo profilo. È quindi decidere se si desidera connettersi con quella persona. Se entrambi dite sì alla connessione, è possibile inviare messaggi a vicenda.

Il modo in cui Shapr funziona lo rende ideale per la ricerca di candidati attivi se si mette in chiaro che si sta utilizzando lo strumento per il reclutamento e sono attivamente alla ricerca di candidati. Tuttavia, ti nega la possibilità di presentare la tua opportunità ai candidati passivi che potresti voler contattare.

Shapr ti limita anche a 15 potenziali connessioni al giorno, che potresti trovare limitanti se stai cercando di creare rapidamente un pool di candidati.

Il rovescio della medaglia, l’utilizzo di Shapr works può rendere più facile sviluppare un rapporto con i candidati prima di entrare in un processo di reclutamento formale, poiché è possibile inviarli messaggi dal momento in cui ci si connette. Quando ti connetti per la prima volta, chi dice che devi parlare di lavoro?

Pro:

  • Ha un modello utente familiare. Pensate Esca, ma per il networking!
  • Ti connette solo con persone con interessi reciproci, assicurando teoricamente che troverai sempre candidati attivi.
  • Ti offre l’opportunità di creare connessioni personali e far crescere la tua rete oltre i tuoi obiettivi di reclutamento.

Contro:

  • Ti limita a un numero limitato di collegamenti giornalieri.
  • Costruito per il networking piuttosto che esplicitamente per l’assunzione.
  • Ti costringe a fare affidamento sul profilo Shapr di una persona per la tua prima impressione. Se una persona ha appena iniziato a utilizzare Shapr, o non è il loro principale strumento di ricerca di lavoro, potrebbero non aver aggiunto molte informazioni.

I primi 3 strumenti di sourcing a pagamento

Con così tante utili opzioni gratuite disponibili, potresti chiedere perché qualcuno potrebbe considerare di pagare per uno strumento di sourcing. Beh, dipende da come si utilizzano gli strumenti di sourcing come parte della vostra strategia di reclutamento complessiva.

Mentre gli strumenti gratuiti sono grandi, ci sono alcune limitazioni. Gli strumenti di sourcing a pagamento affrontano alcune delle carenze degli strumenti gratuiti e forniscono una serie di funzionalità e vantaggi aggiuntivi che ti aiuteranno nel processo di reclutamento.

Tutti e tre questi strumenti di sourcing hanno una versione di prova gratuita o freemium, in modo da avere un’idea di se se valgono il prezzo. Ma per ottenere il massimo da loro, dovrete andare con la versione premium.

ContactOut

ContactOut si definisce il motore di ricerca e-mail. ContactOut afferma che i reclutatori di 30% delle aziende Fortune 500 utilizzano lo strumento, contando Microsoft, Nestlé e Rackspace tra i suoi clienti. Dicono che possono trovare indirizzi e-mail per il 75% del mondo occidentale.

ContactOut afferma che una persona ha il doppio delle probabilità di rispondere a un’e-mail rispetto a un messaggio LinkedIn. Mentre non ci sono dati concreti a supporto di questo, uno studio pratico di vendite da 2018 evidenzia che i tassi di apertura di solito saranno migliori per l’e-mail rispetto a un messaggio sponsorizzato di LinkedIn InMail. Ciò suggerisce che è più probabile che tu stabilisca una linea di comunicazione con un candidato tramite e-mail rispetto a LinkedIn.

L’aspetto più interessante di ContactOut è che si può fare tutto in un unico luogo dal tuo account dashboard. ContactOut offre anche un’estensione per il browser Google Chrome, che può trovare i dettagli di contatto dei potenziali candidati con un clic di un pulsante durante la visualizzazione di un profilo online.

Come con molti strumenti di sourcing, ContactOut funziona principalmente recuperando i dati da LinkedIn. Tuttavia, puoi anche usarlo per cercare di ottenere i dettagli di contatto per i profili che trovi su Internet.

Costo: prova gratuita, che diventa un servizio interamente pagato. ContactOut non rende i prezzi facilmente disponibili, ma si acquista crediti per utilizzare il servizio e le sue caratteristiche, se necessario.

Pro:

  • Trova indirizzi e-mail e dettagli di contatto di potenziali candidati che non dispongono di profili LinkedIn.
  • Fornisce uno strumento di gestione dei lead che consente di creare cartelle individuali per ruoli o specialità specifici.
  • Offre la possibilità di contattare i candidati e gestire le campagne di posta direttamente dallo strumento.

Contro:

  • Non fornisce prezzi.
  • È a rischio di diventare gravemente limitato se LinkedIn impedisce alla società di strisciare i suoi dati (come spesso fa LinkedIn).

Hiretual

Hiretual è uno strumento di sourcing utilizzato da diversi marchi globali, tra cui Nike, Amazon e Continental AG. La velocità è una metrica critica se è necessario riempire rapidamente i posti vacanti per mantenere operazioni efficienti e Hiretual, che utilizza la tecnologia di intelligenza artificiale nella sua piattaforma, afferma che il suo strumento può rendere il reclutamento dieci volte più veloce.

Utilizza l’IA per aiutarti a trovare i candidati e classificarli in ordine di idoneità per il tuo ruolo in base ai filtri che usi. Ad esempio, se vuoi che la tua ricerca dia priorità ai candidati in base al loro attuale ruolo lavorativo, alle qualifiche o all’esperienza professionale, Hiretual lo farà per te.

In cima AI, Hiretual vanta una vasta gamma di funzioni, garantendo è possibile ottimizzare la ricerca candidato direttamente ai vostri obiettivi di reclutamento. Ad esempio, se vuoi diversificare la tua forza lavoro, puoi utilizzare Hiretual per reperire candidati da dati demografici tradizionalmente sottorappresentati nella tua nicchia.

Altre caratteristiche di Hiretual includono:

  • Approfondimenti sul mercato del lavoro, aiutandoti a capire lo stipendio che devi offrire per attirare candidati con competenze specifiche quando recluti un ruolo per la prima volta.
  • Competitive intelligence ti mostra cosa includere nelle tue descrizioni di lavoro per attirare più interesse e applicazioni per il tuo ruolo.
  • La possibilità di creare profili “candidato ideale” e vedere i candidati che corrispondono a quello che stai cercando in pochi secondi.

Hiretual è anche adattabile a varie posizioni all’interno del tuo team di reclutamento. Ad esempio, i team leader di reclutamento possono utilizzare Hiretual per collaborare con il proprio team e monitorare le prestazioni.

Costo: Gratuito, con 10 contatti a settimana. 8 89 al mese, con 200 contatti al mese. Il piano Pro ha prezzi su misura e offre un uso illimitato.

Pro:

  • Automatizza gran parte del lavoro associato al sourcing e al reclutamento.
  • Rende facile interagire con i candidati e creare classifiche di idoneità dei candidati.
  • Funziona come un sistema di tracciamento completo richiedente se ne avete bisogno.

Contro:

  • Potrebbe avere troppi “campane e fischietti” a seconda di come elaborato la vostra strategia di reclutamento è.
  • Richiede un investimento sostanziale.

Pipl

Pipl è unico tra questi tre strumenti a pagamento, in quanto non è uno strumento di sourcing tradizionale. Invece, il suo scopo principale è quello di verificare le identità e le informazioni miniera.

È tipicamente utilizzato da istituzioni finanziarie e marchi familiari come Huffington Post e Lifehacker, per tutto, dal rintracciare i debiti delinquenti alla fornitura di pubblicità personalizzata.

A causa della sua configurazione, Pipl non troverà i candidati per la tua ricerca. Tuttavia, se hai solo un nome o una pagina di profilo per un potenziale candidato per il quale devi trovare i dettagli di contatto, Pipl può aiutarti. E se questo strumento non trova i dettagli, non devono esistere!

Si potrebbe trovare la versione gratuita di Pipl è tutto ciò che serve per le occasioni in cui non è possibile trovare le informazioni di contatto per i potenziali candidati utilizzando altri strumenti.

Costo: Libero, o tre opzioni di livello di prezzo. 9 99 al mese per 200 ricerche, $199 al mese per 500 ricerche, 5 599 al mese per ricerche illimitate.

Pro:

  • Non connesso o dipendente da una rete o un sito Web specifico, quindi puoi cercare chiunque desideri, supponendo che abbia una presenza online da qualche parte.
  • Ha un’API che è possibile integrare con gli strumenti esistenti.

Contro:

  • In realtà non trova candidati. Richiede un investimento sostanziale, soprattutto considerando la quantità di lavoro manuale che sarà ancora bisogno di fare.

Utilizzo degli strumenti di sourcing nel processo di reclutamento

Related Post

Leave A Comment