Articles

Cox BLUE

Posted by admin

6 fasi di una startup e cosa dovresti fare in ognuna di esse

Come qualsiasi altra cosa in crescita, tutte le aziende hanno cicli di vita e, sebbene molti fattori influenzino la crescita, ci sono 6 fasi specifiche di una startup mentre si sviluppano. Anche se il tempo trascorso in ogni fase sarà diverso per ogni azienda in crescita, ci sono sei fasi principali. Perché importa in quale fase di start-up si trova attualmente la tua azienda? “Sapere dove ti trovi nel tuo viaggio ti aiuterà a gestire il tuo tempo e le tue risorse in modo efficiente”, scrive Rahul Varshneya in ” 4 Definitive Ways to Grow Your Startup.”Con un senso di ciò che verrà, puoi pianificare efficacemente il successo nelle fasi successive. Ecco uno sguardo alle sei fasi di una start-up e cosa ci si può aspettare da ciascuno di essi.

Stage 1: Concept and Research

Sembra che tutti abbiano (quello che considerano) un’idea da un milione di dollari, ma trasformare un’idea in realtà è molto raro. Più rara è ancora la “grande idea” che non solo ottiene da terra, ma trova il suo pubblico perfetto. Un fattore enorme nel successo di una start-up viene prima che l’azienda stessa lanci mai. Prima di fare qualsiasi altra cosa, con attenzione la ricerca il vostro target di riferimento e la vostra offerta potenziale di prodotto-mercato fit Do persone davvero bisogno del vostro prodotto o servizio? Quale problema risolve la tua offerta? La tua idea è già là fuori, venduta da un’azienda esistente? Rispondere a queste domande comporta un sacco di ricerca nel vostro potenziale concorrenza e del settore, ma ci vuole anche parlare con i clienti ipotetici su come la vostra offerta potrebbe aiutarli. Ricerca in mano, creare un business plan e mission statement. Stabilisci gli obiettivi per il tuo sviluppo nei prossimi anni.

Stage 2: Commitment

Ecco dove si passa da un concept ad un’azienda, mettendo in pratica la propria ricerca. Crea un prototipo, sviluppa un processo e inizia a costruire un team. Finanziamento sicuro. Continua a perfezionare il tuo modello di business. Lavorare verso un prodotto minimo vitale, iniziare il marketing iniziale a tamburo su qualche parola di bocca, quindi lanciare.

Fase 3: Trazione

La trazione, o convalida, è in genere il primo anno di avvio. Questa è la fase in cui si inizia a ottenere la parola circa il vostro prodotto e guadagnare i vostri primi clienti. Qui scopri se la tua azienda è veramente valida o meno. “Prima che le loro aziende inizino a crescere, la maggior parte degli imprenditori scambia la trazione per la crescita. Entrambi arrivano in diverse fasi del ciclo di vita dell’avvio e svolgono ruoli molto diversi”, afferma Varshneya. In questa fase, concentrarsi sulla crescita della vostra base di clienti e in realtà raggiungere la misura del mercato del prodotto è ricercato in precedenza.

Fase 4: Perfezionamento

Nella fase di perfezionamento, in genere anno 2, si riceve—e si sollecita—feedback da early adopters, quindi si utilizza tale feedback per continuare a perfezionare il prodotto o il servizio. Come puoi migliorare la tua offerta? Che cosa circa la vostra esperienza del cliente? Concentrati sull’espansione degli aspetti del tuo prodotto che sono più vantaggiosi per i clienti. Le tue prime interazioni con i clienti fanno molto per stabilire la tua credibilità e costruire la fiducia dei clienti. Mostra che stai prendendo in considerazione le preoccupazioni dei clienti mentre continui a sviluppare la tua offerta. Raffinatezza significa anche affinare il processo, rendendolo più efficiente. Come puoi semplificare il tuo processo? Ci sono parti del flusso di lavoro che puoi tagliare del tutto? Le prestazioni del prodotto corrispondono alle tue proiezioni e, in caso contrario, dove viene deragliato? Metti alla prova le tue strategie e tieni traccia dei tassi di conversione, dell’analisi dei social media e di qualsiasi altro dato possibile per informare le tue decisioni.

Fase 5: Ridimensionamento

La fase successiva di una startup è il ridimensionamento o la crescita, ovvero l’ulteriore crescita della base clienti, delle offerte e della società stessa. In questa fase, che può iniziare dall’anno 2 a 3 e durare per anni, si itera su ciò che funziona e si mettono in atto i processi per iterare più velocemente. Continua a ottimizzare le tue strategie di marketing per attirare in modo efficiente i clienti e aumentare i tassi di conversione. Costruisci il tuo personale e l’infrastruttura per supportare il tuo crescente carico di lavoro. Per il ridimensionamento più fluido, crea meccanismi di ridimensionamento nel tuo business plan fin dall’inizio. Come e quando assumerete più dipendenti? Come si espanderà il vostro marketing? Che dire della crescita dei locali fisici e delle infrastrutture tecnologiche? Tieni presente, tuttavia, che dovrai rimanere agile man mano che cresci: il processo può essere imprevedibile. Come la raffinatezza, il ridimensionamento richiede una notevole consapevolezza sul tuo processo. Come fondatore, questo probabilmente significa limitare o delegare qualsiasi compito non essenziale che si sta eseguendo. “Durante il ridimensionamento, ci possono essere molte attività su base giornaliera o settimanale che ti frenano o ti rallentano”, consiglia Varshneya. “Durante il ridimensionamento, vuoi incanalare tutta la tua attenzione su una sola cosa: la crescita.”

Fase 6: Costituzione

Congratulazioni-la vostra azienda non è più una start-up, ma un’impresa consolidata. In questa fase (probabilmente l’anno 3 o dopo), potresti vedere una crescita considerevole, anche se non al ritmo drammatico che hai fatto durante il ridimensionamento. Concentrati sull’aumento della fidelizzazione e della fidelizzazione dei clienti, testando e perfezionando le tue strategie di marketing e sviluppando ulteriormente i tuoi punti di forza.

Cosa devi sapere per sfruttare al meglio ogni fase di avvio

Delle 6 fasi di una startup, quale fase di crescita delle start-up descrive meglio l’attuale incarnazione della tua azienda? Ovunque ci si trovi sulla timeline di avvio, tenere a mente questi suggerimenti come si lavora verso il prossimo.

  • Sii paziente. Indipendentemente da dove la tua start-up cade nelle fasi di sviluppo, può essere difficile abbracciare pienamente quella fase senza voler saltare in avanti. Resistere alla tentazione di tagliare gli angoli. Ogni fase ha bisogno di giocare fuori completamente fully che può richiedere anni.
  • Ricorda che ogni azienda è unica. Confrontare i tuoi progressi con le traiettorie di altre start-up può essere produttivo – fino a un certo punto-se stai imparando dai loro errori e trionfi. Ma fai attenzione che questo confronto ti stia ispirando, piuttosto che trascinarti giù.
  • Mantieni i tuoi clienti al centro di tutto ciò che fai. Le esigenze e l’esperienza dei tuoi clienti sono fondamentali; dopo tutto, senza clienti, la tua azienda non può sopravvivere.

Related Post

Leave A Comment