Articles

3 Strategie di avvio collaudate per il successo

Posted by admin

“Quale strategia di avvio dovrei usare?”- Ogni imprenditore mai.

Ogni imprenditore nella storia ha cercato di rispondere a questa domanda in un modo o nell’altro. Cercando di trovare il modello di business più innovativo, metodo o strategia per ottenere il massimo successo. Ma qualcuno ha trovato quella vera strategia che garantirà il successo?

La risposta breve? No. Non esiste.

Ma gli elementi di base di una strategia aziendale rimangono invariati, ben riassunti in due parti come spiega Joan Magretta:

“La prima parte include tutte le attività associate alla creazione di qualcosa: progettazione, acquisto di materie prime, produzione e così via. La seconda parte include tutte le attività associate alla vendita di qualcosa: trovare e raggiungere i clienti, effettuare transazioni, distribuire il prodotto o fornire il servizio. Un nuovo modello di business può trasformare la progettazione di un nuovo prodotto per un’esigenza insoddisfatta o su un’innovazione di processo. Cioè, potrebbe essere nuovo in entrambe le estremità.”- Joan Magretta, autore e Senior Associate presso l’Istituto per la strategia e la competitività presso la Harvard Business School.

Ogni azienda è diversa, ogni mercato è diverso, e si può scommettere che ogni imprenditore è diverso. Quindi, ogni modello di business o strategia di avvio è inevitabilmente diverso.

MASTERCLASS GRATUITA: come avviare una startup tecnologica e ottenere il tuo primo cliente in 60 giorni

Dai un’occhiata all’utilizzo di un modello di business Canvas per aiutarti a decidere quale delle strategie di avvio è meglio per te. Quello che fondamentalmente fa è abbattere i 9 elementi essenziali che compongono qualsiasi attività commerciale. Con esso sarete in grado di capire facilmente e visualizzare come funziona il vostro business e quale modello di business si dovrebbe perseguire.

Ecco un breve video che analizza le basi di come utilizzare un modello di Business Canvas.

Il vostro compito è quello di trovare il giusto tipo di strategia che funziona meglio per voi e il vostro business. Perché non esiste davvero un metodo unico quando si tratta del confuso mondo delle startup e dell’imprenditorialità.

Ci sono decine di strategie di avvio là fuori per voi da provare, ma purtroppo non si ha il tempo di risorse per provarli tutti. Quindi ho suddiviso le strategie di avvio più popolari e intriganti per te. Utilizzando il potere della ricerca, casi di studio, e dati ill abbattere ogni strategia e capire i pro ei contro di ogni strategia.

3 Strategie di avvio collaudate

Ogni avvio è diverso, quindi non farti il cattivo servizio di perdere tempo su qualcosa che non massimizza il tuo potenziale.

Get Big Fast

Durante la fine degli anni ‘ 90 le imprese erano governate da un unico mantra “Get Big Fast”. Segue una logica semplice: dare priorità alla crescita rispetto alla redditività, dominare il mercato prima dei concorrenti, e i clienti e il profitto verranno naturalmente.

Non ci vuole un genio per vedere i vantaggi di questa strategia. Si basa fortemente sull’euristica della disponibilità in cui i grandi eventi hanno maggiori probabilità di rimanere nella mente di un cliente e quindi essere discussi. E il modello AIDA, la formula di marketing di base della sensibilizzazione, per generare interesse, che poi porta al desiderio, e infine sollecita l’azione.

strategie di avvio per il successo porta il modello di avvio

È praticamente la mentalità “Costruiscilo e arriveranno”. Il modello Get Big Fast si basa sull’assunzione di un eventuale profitto di capitale. Teoricamente, aumentando il più consapevolezza possibile sarete in grado di avere un più alto tasso di interesse, desiderio e azione rispetto a quelli che non lo fanno giusto?

Non necessariamente. In realtà la maggior parte di coloro che utilizzano questo modello di business finiscono per fallire.

Punto a Webvan, Pets.com, e govWorks come esempi classici di affari che piegarono a causa di scala impropria.

strategie di avvio per il successo Ho scritto su Webvan in precedenza, ma per tutti coloro che non conoscono Webvan è stato il primo servizio di consegna di generi alimentari del suo genere. Il loro servizio inizialmente si è rivelato popolare, dopo questa prima convalida hanno immediatamente annunciato che entro il 2001 si sarebbero espansi a 26 grandi città, che includevano la costruzione di magazzini doganali al costo di each 30 milioni ciascuno.

“Webvan commesso il peccato cardinale di vendita al dettaglio, che è quello di espandersi in un nuovo territorio prima che avevamo dimostrato il successo nel primo mercato. In effetti, eravamo impegnati a dimostrare il fallimento nel mercato della Bay Area mentre ci espandevamo in altre regioni.”- Mike Moritz, ex membro del consiglio di amministrazione di Webvan e partner di Sequoia Capital.

Nonostante sia popolare Webvan ha dimostrato che non era troppo grande per fallire, è stato un incubo logistico. Fondatori e investitori sono stati lasciati sbalorditi come hanno emorragia di denaro attraverso la sua rapida espansione delle infrastrutture solo per scoprire che possedevano un modello di business difettoso. Hanno finalmente chiuso nel 2001 dopo aver perso million 830 milioni nei suoi ultimi due anni di attività.

strategie per il successo

Pets.com potrebbe non essere stato il più grande flop dell’era dotcom, ma certamente è stato il più prolifico. Secondo quanto riferito, i fondatori hanno speso $11.8 milioni sulla pubblicità, million 1,2 milioni dei quali è andato a un annuncio nazionale Superbowl TV nel tentativo di costruire la consapevolezza del marchio. Presto tutti ne parlavano e gli investitori iniziarono a riversarsi. La logica era semplice, maggiore è il tasso di consapevolezza e interesse, più desiderio e azione giusto?

Risulta che stavano guadagnando solo ricavi annuali di $619.000. La completa mancanza di ricerche di mercato e di convalida è stata Pets.com la rovina. Non c’era solo un mercato per il cibo per animali domestici e accessori consegnati a casa. Anche se il 70% delle persone ha un animale domestico nella loro casa, la gente non era interessata. Un ammonimento per chiunque creda che la consapevolezza porti immediatamente alle vendite.

A differenza dei precedenti due esempi govWorks in realtà barcollava sul bordo del successo prima di schiantarsi. Era un business davvero in anticipo sui tempi, un portale online che consentiva ai cittadini di pagare multe per il parcheggio, richiedere posti di lavoro e cercare informazioni sulla città.

strategie di avvio per il successo

govWorks è stata fondata nel 1998 e si è rapidamente espansa, passando da 2 dipendenti a 250 in 14 mesi, ha iniziato rapidamente a raggiungere altri consigli comunali e gli investitori sono arrivati. Tuttavia i fondatori erano inesperti e hanno commesso errori costosi lungo la strada: come sottovalutare il tempo necessario per costruire il nucleo del suo sistema e offendere i funzionari governativi che erano i loro investitori primari. Semplicemente non erano attrezzati per espandersi così rapidamente. Il business sarebbe poi andare a bruciare million 60 milioni in capitale di rischio. Alla fine è stato venduto nel 2001 e un documentario intitolato Startup.com è stato rilasciato lo stesso anno in dettaglio la loro ascesa e la caduta.

Ma ciò non significa che il modello Get Big Fast non possa funzionare. Può funzionare nelle giuste condizioni e con la giusta strategia coinvolta.

Jeff Bezos è famoso per guidare Amazon su un focus puramente di crescita. Nonostante solo riuscendo a girare un profitto nel 2003, 9 anni dopo la sua nascita. Amazon sfida la saggezza convenzionale rifiutando di fallire. Concentrandosi esclusivamente sulla crescita e non sul profitto, può concentrarsi sul mantenimento della fedeltà dei clienti, sulla creazione della consapevolezza del marchio e sull’espansione della propria infrastruttura.

Amazon è ora completamente radicata nella cultura della vita quotidiana e domina assolutamente il campo dell’e-commerce. Potrebbero passare anni prima che Jeff Bezos finalmente si ridimensiona e incassa le sue chips, ma Amazon non mostra segni di rallentamento delle sue entrate annuali in costante aumento.

strategie per il successo di avvio

Esempi più moderni sarebbero Yahoo che acquista Tumblr per billion 1,1 miliardi o Google che acquisisce YouTube per billion 1,65 miliardi. Entrambe le società non sono riuscite a realizzare un profitto durante i loro anni formativi, ma sono riuscite a dimostrare che espandendosi rapidamente e coltivando un forte desiderio all’interno della comunità è possibile realizzare un profitto attraverso la plusvalenza.

strategie di avvio per il successo Probabilmente non avete sentito parlare di Taobao, ma è attualmente il più grande sito di e-commerce in Cina, e hanno un affascinante storia di David-e-Golia. Nel 2004 eBay ha acquisito EachNet.com, che godeva di una quota di mercato dell ‘ 85% all’epoca, e nello stesso anno Amazon acquisì Joyo.com. Destra fuori del blocco le due società statunitensi è diventato perni del mercato e-commerce in Cina.

Tuttavia Jack Ma, CEO e fondatore di Taobao, aveva altri piani. Era determinato a far crescere la portata di Taobao e sacrificò il profitto per massimizzarne la portata. Ha permesso annunci gratuiti per i proprietari di imprese, focalizzati sulla soddisfazione del cliente e sulla fidelizzazione del marchio. Entro il 2005 la loro quota di mercato è cresciuta dall ‘ 8% al 59%, mentre eBay Cina ha visto la loro quota di mercato precipitare al 36%. eBay alla fine avrebbe chiuso il suo sito in Cina nel 2006.

La strategia Get Big Fast funziona se fatta bene. Ma, più di ogni altra cosa nel mondo degli affari, è una scommessa enorme che devi chiederti se sei disposto a prendere.

MASTERCLASS GRATUITA: Come avviare una startup tecnologica e ottenere il tuo primo cliente in 60 giorni

Metodo di avvio snello

Penso che sia abbastanza sicuro dire che il bestseller del New York Times The Lean Startup di Eric Ries può essere considerato la bibbia per gli imprenditori di tutto il mondo in questo decennio. È impossibile entrare in qualsiasi incubatore di avvio, evento di networking o pannello aziendale senza che qualcuno gli faccia una menzione.

Per tutti quelli in qualche modo lasciati al buio, il metodo Lean Startup si basa su questi principi chiave: andare sul mercato rapidamente, convalidare e iterare costantemente e mantenere bassi i costi.

 strategie di avvio per il successo lean startup

Il metodo Lean Startup è una reazione diretta al busto dotcom e la strategia Get Big Fast che ha portato molti alla rovina finanziaria. Lean startup impiega invece la strategia di concentrarsi sul profitto a breve termine sulla crescita, per garantire la longevità a lungo termine di un’azienda.

strategie di avvio per il successo

Ma il metodo Lean Startup esiste già da anni prima che Ries lo portasse all’attenzione mainstream. L’origine del metodo lean risiede nella produzione giapponese, con aziende come Kaizen e Toyota che si affidano fortemente alla filosofia del miglioramento costante. Elementi del metodo Lean Startup possono effettivamente essere trovati nel libro di Steve Blank The Four Steps to the Epiphany: strategie di successo per i prodotti che vincono pubblicato nel 2005. È interessante notare che Ries era in realtà lo studente di Blank a Stanford e Blank sarebbe in seguito diventato un importante investitore in una delle prime startup di Ries.

Vi invito anche a dare un’occhiata alle somiglianze tra il metodo Lean Startup e il loop OODA, sviluppato dal colonnello USAF John Boyd. Inizialmente progettato come una strategia decisionale per i piloti impegnati in combattimenti aerei. Ma è anche, come puoi vedere, incredibilmente applicabile anche al business.

strategie per il successo di avvio

Tuttavia andare magra potrebbe non essere adatto per ogni avvio. Un recente studio ha trovato alcuni difetti intrinseci all’interno del metodo di avvio Lean, che analizzerò come segue:

“In primo luogo, il principio di uscire dall’edificio è stato considerato difficile a causa di barriere nell’accesso ai clienti.”

È difficile trovare clienti, o interessi, proprio fuori dal cancello. Al di fuori della conversazione diretta è difficile ottenere un feedback dei clienti, soprattutto quando ciò di cui hai bisogno è un focus group imparziale. La convalida della tua idea deve provenire da più della tua famiglia e dei tuoi amici.

Recentemente Joel Gasgoigne, CEO e fondatore di Buffer, ha scritto della sua esperienza usando il metodo lean per costruire Buffer in questo numero della rivista Foundr. Gascoigne ha usato Twitter per valutare l’interesse per la sua idea, offrendo anche un listino prezzi prima ancora di avere un prodotto per vedere quante persone hanno cliccato e mostrato interesse. Una volta che ha visto che le persone erano interessate, è stato allora che ha iniziato a sviluppare il suo prodotto minimo vitale.

Ecco una scena divertente dal film Pirati della Silicon Valley,un biopic di Steve Jobs e la rivalità di Bill Gates, dove Bill Gates vende DOS a IBM nonostante non ancora esistente.

“In secondo luogo, il principio del” pivot se necessario ” era difficile da attuare a causa della mancanza di grossi problemi. Nel caso di studio, il problema che è stato convalidato era un problema minore e la soluzione offerta era un prodotto incrementale alla fine.”

Lo stesso Blank osserva che una delle maggiori restrizioni per le startup nel pivoting è la mancanza di risorse per perseguire ogni possibile variazione. Gli imprenditori devono fare un gioco d’azzardo e decidere su quale sia la migliore iterazione potenziale.

le strategie di avvio consigliate portano il metodo di avvio

A meno che gli imprenditori non abbiano una visione chiara, corrono il rischio di diventare vittime di trappole mentali come il pregiudizio di uguaglianza o l’effetto Dunning-Kruger.

Potrebbe andare in entrambi i casi se ti manca la visione. La tua idea potrebbe essere costantemente convalidata da un piccolo e parziale gruppo di persone, e alla fine sarai accecato dal tuo ego. O le tue scintille di innovazione sono soffocate dalle molte voci di opinione.

“In terzo luogo, il principio di iterazione rapida era anche un problema. La barriera affrontata in questo caso è la velocità di iterazione.”

La velocità è il nocciolo del problema quando si tratta del metodo di avvio Lean. Quando si tratta di progettare un prodotto di qualità, il processo è intrinsecamente lento. È un processo riflessivo e contemplativo che richiede molto tempo e pensiero.

Uno dei principali difetti del metodo Lean Startup è che, mentre incoraggia l’innovazione, scoraggia le soluzioni creative. Le aziende che scelgono di eseguire lean devono produrre un prodotto che si adatti ai modelli e al mercato preesistenti, non c’è quasi spazio per il pensiero out-of-the-box.

“Infine, il principio del prodotto minimo vitale (MVP) stava causando confusione nella sua attuazione ha causato confusione in quanto lo scopo di MVP è quello di ottenere l’MVP creato il più rapidamente possibile per catturare l’interesse del cliente. C’era anche un problema di affidabilità in cui la società era determinata a non creare un prodotto scadente per il suo MVP, ma non poteva permettersi di andare troppo lontano sviluppando l’intero prodotto in quanto è troppo rischioso.”

Il difetto di MVP è che incoraggia i fondatori a concentrarsi maggiormente sulle funzionalità di un intero prodotto. Questo è più colpa di imprenditori che interpretano male ‘minimo’ come una scusa per correre un prodotto incompleto e fratturato al mercato, una mossa che è devastante per una società.

Tuttavia può essere fatto bene, Blue River Technology ha parlato a 100 potenziali clienti per un periodo di 10 settimane della loro idea di un tosaerba automatizzato. Il loro mercato di riferimento, campi da golf, non erano interessati, ma sono stati in grado di trovare che un tale prodotto era molto richiesto con gli agricoltori. Fu solo allora che iniziarono a sviluppare il loro MVP, rilasciando un prototipo entro 10 settimane. Ci sono voluti quasi due anni prima che fossero pronti a rilasciare un prodotto commerciale.

Il metodo Lean Startup è orgoglioso di essere agile e di imparare costantemente. Solo prendendo il meglio e lasciando il resto. È un grande movimento di cui far parte e certamente ha ispirato molti giovani imprenditori e dato un senso di ringiovanimento in tutta la comunità di startup.

Il metodo stesso è abbastanza valido ed è ampiamente applicabile a un insieme diversificato di aziende, molti dei problemi apparentemente derivano da un’interpretazione errata di termini chiave.

Ecco una fantastica intervista tra Eric Ries e Marc Andreessen su strategie di avvio alternative e difetti nel metodo Lean Startup.

Modalità Stealth

Un’altra strategia di business popolare durante l’era dotcom, la modalità Stealth si trova quasi nel mezzo tra Get Big Fast e Lean Metodo di avvio. Si concentra su: espandere una solida base di prodotti e infrastrutture, oltre a impiegare un processo iterativo sulla ricerca e sul design.

Tutto questo viene fatto in segretezza fino al lancio.

Non è raro che key personel firmi accordi di non divulgazione e che i dipartimenti lavorino in remoto l’uno dall’altro. Alcuni dipendenti non sanno nemmeno del tutto quale sia il business di cui fanno parte!

modalità stealth metodo di strategia di avvio per succcess

Per apprezzare davvero i vantaggi della modalità Stealth richiede una piccola spiegazione in ‘innovazione dirompente’ e che cosa significa.

Innovazione dirompente è un termine coniato da Clay Christensen, professore di Business Administration alla Harvard Business School e considerato il pensatore più influente del mondo del 2011 e 2013 da Thinkers50. Esso descrive il processo quando un prodotto innovativo o servizi che riesce a interrompere il mercato attuale, fornendo qualcosa che non era storicamente disponibile per i consumatori prima.

Guardalo spiegato dall’uomo stesso.


Le aziende di successo finiscono per diventare fuori contatto con i loro clienti sia da over-innovare o diventare stagnante in virtù della sua posizione dominante sul suo mercato. Innovazione dirompente avviene quando un prodotto bucks le tendenze storiche e fornisce qualcosa di completamente nuovo. E quindi dominare il mercato a causa della loro unicità, anche se il prodotto è inferiore ai prodotti più affermati.

stealth mode metodo di strategia di avvio per succcess Tecnologia dirompente

Gli imprenditori e le piccole imprese sono in un luogo unico per essere in grado di fare proprio questo. A differenza delle aziende più grandi gli imprenditori sono più vicini al terreno, sono più connessi a ciò che i clienti vogliono e hanno più libertà per il pensiero creativo e innovativo.

Christensen utilizza l’esempio dei personal computer. Computer usato per essere macchine giganti che costano milioni per costruire, l’avvento del personal computer ha permesso un computer in ogni famiglia. Nonostante le prestazioni peggiori rispetto alle controparti più grandi, era esattamente ciò che il mercato stava cercando.

Un esempio moderno sarebbe Pebble, lo smartwatch che ha raccolto oltre $10 milioni entro 30 giorni su Kickstarter. Il primo smartwatch che era compatibile sia per iOS e Android, è stato un successo innovativo che ha portato giganti tecnologici Google e Apple rimescolando per giocare recuperare il ritardo. La storia di Pebble evidenzia anche un altro aspetto chiave dell’innovazione dirompente, che tutte le condizioni devono essere giuste per tale innovazione.

Le aziende più grandi, tuttavia, non sono immuni da innovazione dirompente sia. Scott Anthony, managing partner di Innosight, descrive come Nintendo è stata in grado di dominare il mercato dei giochi con la console Wii in questa intervista con Harvard Business Review.

Anche se non è necessariamente necessario passare alla modalità Stealth per ottenere un’innovazione dirompente, è una strategia che dà la priorità all’innovazione e al prodotto prima di ogni altra cosa.

stealth metodo strategia di avvio modalità per succcess metodo di avvio di piombo Date un’occhiata a AppLovin, una rete di pubblicità mobile, dove ha operato in modalità stealth per due anni. Erano in grado di generare buzz pre-lancio e avevano acquisito oltre 300 marchi come utenti al momento del lancio ufficiale. Due mesi dopo il suo lancio ufficiale, AppLovin ha raggiunto un revenue 100 milioni di entrate run rate.

“Si può essere tentati di equiparare il successo nella stampa con il successo negli affari, e se si ottiene troppa copertura, si può iniziare a credere l’hype. Ma essere in stealth e mantenere la nostra ossessione di costruire un business sano flusso di cassa ci ha tenuto affamati e ci ha aiutato a concentrarci sul prodotto invece delle distrazioni più glamour.”- Adam Forougi, CEO e fondatore di AppLovin.

Una modalità Stealth altra mano può essere una strategia costosa nella fase più vitale: il lancio pubblico. Mentre si potrebbe alleviare la pressione durante le fasi iniziali della modalità Stealth, come si avvicina al lancio pubblico la pressione per eseguire skyrockets. Soprattutto se hai raccolto enormi quantità di buzz e hype.

Sean Parker, di Napster e Facebook fama, lanciato Airtime dopo aver raccolto pre 33.5 milioni di pre-lancio. Il lancio pubblico ha anche caratterizzato celebrità dei pesi massimi come Jim Carey, Jimmy Fallon e Olivia Munn. Ed è stato un disastro completo. Imbarazzante è metterlo alla leggera.

Il lancio ha dimostrato i molti bug e difetti sulla piattaforma di chat video, i microfoni hanno persino smesso di funzionare ad un certo punto, il tempo di trasmissione non è riuscito a vivere all’altezza dell’hype. Nonostante la spesa di oltre un anno in sviluppo ultra-segreto, era chiaro che un effetto groupthink aveva avuto luogo e la mancanza di opinione esterna aveva messo a repentaglio quello che avrebbe potuto potenzialmente essere un prodotto sorprendente.

Uno dei principali difetti della modalità Stealth è il quasi totale rifiuto di accettare qualsiasi opinione o aiuto esterno. La diversità di opinione genera innovazione e rimuovendo che i fondatori della diversità paralizzano se stessi e la loro attività. Nonostante la quantità di tempo e gli sforzi messi in un progetto, i fondatori alla fine non avranno alcuna convalida quantificabile che la loro idea sia persino un prodotto praticabile.

metodo di strategia di avvio in modalità stealth per il metodo di avvio del lead succcess Tuttavia la modalità stealth non deve necessariamente essere ai fini dell’innovazione del prodotto. Coravin è un’azienda che vende uno strumento con lo stesso nome che consente agli utenti di estrarre il vino da una bottiglia tappata lasciando intatto il tappo e conservando il vino all’interno. Per qualsiasi non sommelier là fuori, questo dispositivo rivoluzionerebbe l’industria del vino di fascia alta. Coravin è stata fondata nel 2011 e non è stata lanciata pubblicamente fino al 2013.

Tuttavia il brevetto per il primo prototipo esisteva già nel 2005 ed era già disponibile al pubblico. La modalità Stealth in questo caso non è stata utilizzata solo per proteggere la proprietà intellettuale, ma come un modo intelligente per garantire il miglior lancio possibile per il loro prodotto.

“L’intero concetto di “nuovo” è molto prezioso. Le persone sono inondate di notizie tutto il tempo e il marketing afferma che non credono. L’altra parte è che il mondo del vino è un mondo molto connesso e molto guidato dagli influencer. L’abbiamo fatto funzionare per noi.”- Nick Lazaris, CEO di Coravin.

Coravin era ben consapevole della sfiducia intrinseca che il loro mercato di riferimento avrebbe avuto nei confronti del loro prodotto. Quindi, richiedendo a giornalisti, sommelier e partner industriali di firmare rigidi accordi di non divulgazione, Coravin è stato in grado di eludere qualsiasi potenziale stampa negativa e posizionarsi strategicamente nella posizione migliore per svelare pubblicamente il proprio prodotto nel modo desiderato. Invitando giornalisti selezionati e influencer chiave al lancio pubblico hanno assicurato la migliore accoglienza possibile dal loro mercato di riferimento.

Il consenso generale rimane che si tratta di una strategia obsoleta che fallisce più spesso che riesce. Tuttavia, come AppLovin e Coravin hanno dimostrato, la modalità Stealth è ancora una valida strategia di avvio oggi se utilizzata nel giusto contesto.

MASTERCLASS GRATUITA: come avviare una startup tecnologica e ottenere il tuo primo cliente in 60 giorni

Qual è la tua strategia di avvio preferita?

È importante ricordare che queste strategie sono solo semplici linee guida e non regole dure e veloci che devi seguire. Proprio come qualsiasi altro strumento, è necessario utilizzare quello giusto per il lavoro. Alcune start-up potranno beneficiare di più dalla modalità Stealth di quanto sarebbero magra metodo di avvio, e viceversa. Sta a voi capire quali sono i valori più importanti all’interno del vostro business e per capire la migliore strategia per esemplificare questi valori.

Gli imprenditori intelligenti incorporeranno bit e pezzi di ogni strategia e la lasceranno evolvere e adattarsi al loro business. I lettori astuti avrebbero notato gli elementi comuni all’interno di ciascuna di queste strategie di avvio.

Noterai che molti dei casi di successo non hanno mai rispettato rigorosamente le “regole” per ogni strategia.

Il mercato è in continua evoluzione. Man mano che il mondo si sviluppa e cresce, gli imprenditori dovranno imparare ad adattarsi ed evolversi con esso. Nuove strategie saranno sviluppate e start-up in tutto il mondo possono trovare sia il successo e il fallimento con loro a seconda di come vengono utilizzati. Vi incoraggio a sperimentare e trovare la soluzione perfetta per voi e il vostro business.

Se ti è piaciuto questo articolo, ricordati di mettere Mi piace e condividere!

Related Post

Leave A Comment