Articles

2 accuse respinte contro St. Cloud’Superman’

Posted by admin

Il rigoroso impegno di Superman a vivere nel rispetto della legge e da un codice morale incrollabile occasionalmente gli valse l’etichetta “the big blue boy scout.”

A 320 sterline, e indossando blue jeans e una camicia blu a maniche lunghe decorata con una grande” S”, St. Cloud Superman John Fillah era certamente grande e blu giovedì all’interno di un’aula di tribunale di St. Cloud. Mentre il termine “boy scout” potrebbe non stare bene con alcuni St. I driver di cloud-area che vedono Fillah in posa, rampante e postura agli angoli delle strade, il supereroe locale-wannabe ha insistito che non stava facendo nulla di sbagliato il giorno di marzo 2009 quando la polizia lo ha citato per condotta disordinata.

Il giudice della Corte distrettuale della contea di Stearns Frederick Grunke deciderà se l’uomo d’acciaio ha più Teflon lasciato in lui. Grunke ha respinto altre due accuse che la polizia ha presentato contro Fillah per un incidente separato lo stesso mese. Il giudice ha ascoltato la testimonianza nel processo di Fillah giovedì sul conteggio rimanente e si aspetta di ricevere argomenti di chiusura scritti dagli avvocati entro giugno 1. Emetterà il suo verdetto dopo.

La carica rimanente contro Fillah deriva da un incidente sul St. campus Cloud State University quando è stato affrontato da un uomo che ha chiamato Fillah un “perdente” e gli ha detto di “ottenere un lavoro.”

Fillah ha fatto un commento sul braccio sfigurato dell’uomo e gli ha detto di” farsi gli affari suoi”, secondo la polizia. I due poi impegnati in una discussione.

Fillah ha testimoniato giovedì di non aver detto nulla sul braccio dell’uomo, ma ha sottolineato che l’uomo camminava zoppicando.

Ha detto che l’uomo ha ottenuto in faccia e si scambiarono parole.

Grunke ha detto agli avvocati di concentrare le loro argomentazioni scritte su un concetto sostenuto dall’ex senatore dell’Idaho Larry Craig. Craig ha fatto appello la sua convinzione condotta disordinata per le sue azioni all’interno di una stalla bagno al Minneapolis-St. Paul International Airport sostenendo che la sua condotta non era illegale perché non ha avuto un impatto chiunque altro che se stesso e l’agente sotto copertura nella stalla accanto a lui.

La Corte d’Appello dello stato ha stabilito nel caso di Craig che non è necessario che ci sia una terza parte presente per soddisfare lo standard per la condotta disordinata.

Altri tribunali hanno stabilito in modo diverso, e Grunke ha chiesto procuratore Mark Hanson e l’avvocato di Fillah, Matt Holson, per affrontare questo concetto nei loro argomenti.

Related Post

Leave A Comment